Ipertrofia Prostatica Sintomi più Comuni

La gravità dei sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna (IPB) è varia, a seconda dell’individuo in questione e dello stile di vita condotto.  Ad ogni modo i sintomi dell’ingrossamento della prostata tendono a peggiorare gradualmente col tempo se non si prendono in considerazione delle misure di prevenzione, trattamento o cura. Qui uno studio (in inglese)

ipertrofia prostatica sintomi

Una prostata Ingrossata preme sulla vescica provocando sintomi urinari

Alcuni segni e sintomi comuni dell’iperplasia prostatica benigna possono essere:

  • Frequente o urgente bisogno di urinare.
  • Aumento della frequenza urinaria notturna.
  • Difficoltà ad iniziare ad urinare.
  • Debole flusso delle urine o un flusso discontinuo.
  • Sgocciolio alla fine della minzione.
  • Incapacità di svuotare completamente la vescica.

Sintomi meno comuni includono:

  • Infezione del tratto urinario
  • Incapacità di urinare
  • Sangue nelle urine

La dimensione della prostata non significa necessariamente che i sintomi siano peggiori. Alcuni uomini con prostata leggermente ingrossata possono avere infatti sintomi significativi; mentre altri uomini con prostate davvero enormi possono avere anche solo sintomi urinari minori.

In altri ancora, i sintomi alla fine si stabilizzano e possono persino migliorare nel tempo. Questo certo dipende molto dal tuo comportamento e dalle tue abitudini: uno stile di vita sedentario e malsano ovviamente può aggravare i sintomi dell’ipertrofia prostatica. Invece, adottando sane abitudini, come ad esempio attività fisica regolare e alimentazione per la prostata, la preziosa ghiandola può migliorare anche senza ausilio di farmaci.

Altre Possibili Cause Di Sintomi Urinari

Le condizioni che possono portare a sintomi simili a quelli provocati dall’ingrossamento della prostata sono:

  • Infezione del tratto urinario.
  • Infiammazione della prostata (prostatite).
  • Strozzatura dell’uretra (restringimento uretrale).
  • Cicatrici sul collo della vescica (come possibile conseguenza di un precedente intervento chirurgico).
  • Calcoli renali o della vescica.
  • Problemi con i nervi che controllano la vescica.
  • Cancro alla prostata o alla vescica.

prostata ingrossata sintomi

Andare dal Medico per Sintomi di Ipertrofia Prostatica

Ai primi sintomi urinari, è consigliabile comunicarlo al proprio medico che probabilmente ti prescriverà una visita urologica. Quindi, se da un po’ di tempo hai problemi urinari di vario genere e tra quelli elencati sopra, una visita di controllo dal medico è doverosa.  Questo anche se i sintomi urinari non sono molto fastidiosi: infatti in questo modo potresti prevenire un aggravamento dei sintomi da ipertrofia prostatica ed evitare di doverci andare quando la situazione è diventata insostenibile.

È importante identificare il problema ed escludere qualsiasi causa sottostante. Non trattati, i problemi urinari potrebbero portare all’ostruzione del tratto urinario.

La terapia o i consigli suggeriti dal medico saranno poi più o meno efficaci. E’ importante fare molta attenzione ad accettare ogni terapia proposta e valutarne bene le conseguenze, poiché alcune terapie farmacologiche posso provocare sintomi sessuali molto invalidanti.

Cosa Provoca la Prostata Ingrossata?

L’ipertrofia prostatica benigna è stata riscontrata molto frequente nell’uomo con l’avanzare dell’età. Le cause non sono chiare alla comunità scientifica, tuttavia l’aumento di dimensioni della prostata è dovuto a cambiamenti nell’equilibrio ormonale e nella crescita cellulare.

La crescita cellulare può essere causata da uno stile di vita errato, un’alimentazione troppo ricca di grassi e proteine e una scarsa attività fisica. Oltre a questo, ci sono sempre più evidenze che i fattori emotivi, sentimentali e sessuali possano avere influenza nell’ingrossamento della prostata.

Un passato emozionale doloroso, la perdita di una partner, un tradimento, sono tutti eventi che vengono somatizzati a livello prostatico e il corpo, guidato da un’intelligenza superiore, cerca di risolvere il conflitto emotivo coi suoi mezzi. In questo caso la conseguenza è l’ipertrofia prostatica benigna.

Come è Diagnosticata L’IPB?

Le procedure per diagnosticare un’ipertrofia prostatica benigna inizialmente sono basate sull’esplicazione dei sintomi. Successivamente, si passa ad un esame fisico, che può includere un test delle urine e il “temuto” esame digitale rettale.  Quest’ultimo in realtà è il metodo più efficace, poiché permette al medico di controllare effettivamente le dimensioni della prostata. In alcuni casi viene effettuato anche un test PSA (Antigene Prostatico Specifico), che può aiutare a capire se c’è una probabilità di cancro alla prostata.

Da notare bene che l’ipertrofia prostatica e il cancro alla prostata non sono correlati, ma possono provocare gli stessi sintomi.

Il medico può inoltre chiederti quanto spesso hai sintomi dell’ipertrofia prostatica, quanto gravi essi sono e quanto influenzano la tua vita. Se i sintomi sono leggeri o moderati e non ti infastidiscono molto, una correzione delle abitudini alimentari e dello stile di vita  è ciò di cui hai bisogno. Un controllo regolare, poi, assicurerà che non spuntino fuori ulteriori problemi.

Se sei interessato alla prevenzione e cura naturale dell’ipertrofia prostatica sintomi puoi intanto guardare questo video, dove trovi consigli e informazioni sul benessere della prostata!

 

Scrivici su WhatsApp whatsapp