prostata ingrossata

Prostata Ingrossata: Cos’è e Quando si Presenta

La prostata ingrossata non è certamente un problema recente. Si stima che circa la metà degli uomini oltre i 60 anni di età riscontrino un ingrossamento della prostata. Questa percentuale sale all’85% a partire dai 90 anni di anzianità. (Qui lo studio).

La maggior parte degli uomini non ne vuole parlare a causa degli spiacevoli e imbarazzanti problemi urinari che può provocare, eppure è una componente troppo importante per la salute di ogni uomo per poterla ignorare.

La prevenzione della prostata è solitamente considerata importante per gli uomini dopo i 50 anni di età, ma negli ultimi anni anche uomini di 30 o 40 anni possono averla ed è bene fare degli esami periodicamente per prevenire spiacevoli conseguenze.

La prostata ingrossata in termini medici è chiamata anche ipertrofia prostatica benigna o brevemente IPB.

ipertrofia prostatica benigna

Le Cause dell’Ingrossamento Prostatico

Ormai è scientificamente provato che alcuni fattori influenzino positivamente o negativamente la salute e l’ingrossamento della prostata.

Ecco una lista di fattori determinanti che possono provocare la prostata ingrossata:

  • Fattori genetici: Se hai familiari con precedenti di IPB (Ipertrofia prostatica) è più probabile che anche tu ne possa soffrire
  • Etnia: Si stima che gli uomini di colore abbiano il 47% di probabilità in più di avere una prostata ingrossata. Allo stesso modo gli originari europei del sud sembra che abbiano un maggior rischio rispetto ai nordici scandinavi.
  • Obesità: Avere problemi di peso influenza la produzione di ormoni coinvolti nell’ingrossamento della prostata
  • Dieta: Una dieta ricca di grassi saturi e carne bovina aumenta il rischio di ipertrofia prostatica. Alle stesso modo una dieta ricca in frutta e verdura ne diminuisce le probabilità.
  • Altre patologie: E’ stato dimostrato che il diabete e malattie cardiache siano collegate ad un maggio rischio di trovarsi una prostata ingrossata, così come l’uso di alcuni farmaci beta-bloccanti.

Analizzando questi fattori è facile notare che, a parte quelli genetici e di etnia, gli altri siano facilmente riconducibili ad uno stile di vita poco salutare e ad abitudini alimentari.

Un cambio di abitudini alimentari, che descrivo nella Guida Prostata In Forma, è essenziale per prevenire l’ipertrofia prostatica e per ridurre le dimensioni di una prostata già ingrossata. Inoltre possono esserci alcuni rimedi naturali per correggere e migliorare notevolmente la situazione, prima che sia troppo tardi.

Qui di seguito un simpatico video per apprendere preziose indicazioni:

Sintomi dell’Ipertrofia Prostatica

Secondo il National Kidney and Urological Disease Information Center, l’ingrossamento della prostata è il problema prostatico più comune tra gli uomini di età superiore ai 50 anni. La prostata ingrandita interferisce con il flusso di urina attraverso l’uretra, restringendola, costringendo la vescica a contrarsi più energicamente per espellere l’urina.

Ecco alcuni dei sintomi che possono presentarsi se hai un ingrossamento della prostata:

  • Problemi urinari: La difficoltà a iniziare la minzione è più comune negli uomini con IPB. Applicare calore o massaggiare il basso addome può aiutare a rilassare la vescica e i muscoli circostanti e favorire la minzione.
  • Nicturia: La vescica può diventare ipersensibile a causa della pressione della prostata e quindi, molti uomini che hanno una prostata ingrossata, si svegliano spesso di notte per urinare.
  • Mancato svuotamento della vescica: La pressione sull’uretra può impedire che la vescica si svuoti completamente durante la minzione. In combinazione con l’ipersensibilità può portare alla necessità di urinare di nuovo, anche se l’hai appena fatto.
  • Sgocciolamento finale: Non è insolito che gli uomini perdano dell’urina appena dopo aver finito di urinare. Questo è spesso un sintomo di IPB sebbene possa essere causato da altri problemi.
  • Intermittenza urinaria: Inizi a urinare, ma il flusso si blocca per poi ricominciare. E’ un sintomo molto comune che si presenta con la prostata ingrossata, ma può anche essere causata da un’infezione del tratto urinario o di una lesione dell’uretra, quindi è meglio farsi visitare da un medico se il problema non è passeggero.
  • Difficoltà a urinare: Come accennato in precedenza, la prostata ingrossata esercita pressione sull’uretra, rendendo più difficile urinare. Per questo motivo, non è raro che gli uomini con prostata ingrossata si trovino a doversi sforzare per fare pipì.
  • Urinare spesso: Uno dei sintomi più comuni è l’aumento della frequenza urinaria. Spesso è collegato all’età: con l’avanzare degli anni, i muscoli della vescica perdono tono ed elasticità, riducendo la capacità della vescica di trattenere l’urina. Leggi questo articolo per approfondire.

La Cura Naturale della Prostata Ingrossata

Sono sempre stato un sostenitore convinto nella ricerca di soluzioni naturali per migliorare la mia salute e quella degli altri. Con la prostata ingrossata non faccio di certo eccezione, anche perché la medicina ufficiale non ha una cura efficace per questo problema, ma continua a proporre farmaci per la prostata che presentano non pochi effetti collaterali.

Ecco 8 passi per migliorare la salute della tua prostata:

  • Pianificare un’analisi approfondita della prostata. Avere una valutazione sullo stato di salute della prostata, è il primo passo fondamentale da fare per sapere a che punto ti trovi. Ci sono diversi test da poter fare, tra cui un esame digitale rettale e una rilevazione del PSA. Il medico saprà consigliarti anche altri test.
  • Sei quello che mangi. Come spiego ormai da anni su questo sito, non sottovalutare l’importanza di una dieta sana costituita principalmente da prodotti naturali non processati industrialmente, preferibilmente biologici. Ci sono vari consigli gratuiti sul questo sito per cominciare a cambiare le proprie abitudini e per capire di cosa il nostro organismo ha bisogno per curare la prostata ingrossata. Inizia da qui.
  • Massaggio prostatico interno. Il massaggio prostatico è un’antica pratica utilizzata a scopo preventivo e curativo. Anche se in occidente è noto per essere un massaggio per provocare piacere sessuale, in realtà può essere di estremo aiuto per alleviare i sintomi di un’ipertrofia prostatica o di una prostatite. Ti consiglio dunque di praticarlo, anche se non hai problemi alla prostata. Nel corso avanzato spiego come farlo da soli e in sicurezza.
  • Ridurre lo stress. La maggior parte delle persone conosce gli effetti dello stress sulla propria salute. Gli scienziati hanno evidenziato la correlazione che c’è tra una cattiva gestione dello stress e della prostata ingrossata. Dovresti cercare di imparare a rilassarti e di alleviare lo stress dalla tua vita. Nel corso avanzato c’è un rilassamento guidato con induzioni ipnotiche a onde alpha che ti inducono in uno stato di rilassamento profondo.
  • Rilassare i muscoli. Tonificare e rilassare i muscoli e la tensione muscolare, possono influire positivamente sulla prostata ingrossata. Un programma di allenamento fisico regolare può migliorare di molto i sintomi. Pratica regolarmente l’attività fisica che ti piace, dalla corsa al nuoto, ma evitando la bicicletta che può essere dannosa in questo caso.
  • La pulizia interna del corpo: è importante quanto quella esterna. L’accumulo di tossine può avere un effetto devastante sulla salute della prostata. Consiglio di fare dei cicli di prodotti a base di erbe per rimuovere i parassiti intestinali e il cambio graduale delle proprie abitudini alimentari. Nel corso base spiego dettagliatamente come fare.
  • Assumere radice di ortica ed epilobio: la radice di ortica può aiutarti a diminuire la frequenza delle minzioni e a ridurre lo sgocciolio. In realtà non riduce le dimensioni della prostata, ma può essere di aiuto a risolvere il sintomo di urinare troppo spesso. (Sconsigliata a chi assume farmaci per la pressione o per il diabete). L’Epilobio invece può essere un valido aiuto anche per ridurre l’ipertrofia prostatica e i vari sintomi, senza alcun effetto collaterale. Qui puoi acquistarli entrambi della miglior qualità.
  • Far rinascere l’amore e l’attività sessuale: Una sana attività sessuale di coppia è alla base della salute della prostata. Non a caso gli uomini celibi in età avanzata hanno più problemi degli uomini sposati. Coltivare relazioni affettive può inoltre aiutare molto a ridurre lo stress e donare sensazioni di gioia e pace profonda, essenziali per alleviare una delle cause principali dei problemi alla prostata: lo stress.

Questa è solo una breve sintesi di tutto quello che è possibile fare per migliorare la situazione della prostata ingrossata. Ci sono tantissime cose che è importante che tu sappia e che approfondisco nella guida Prostata in Forma e nel Video Corso Gratuito.

Fonti:

 

Scrivici su WhatsApp whatsapp