pane prostata

Molto stranamente e diversamente dal solito, ieri sera mi è capitato di avere la TV accesa e guardare Striscia la Notizia. Pur essendo molto contrario al tipo di informazione di massa che fanno, poiché fanno sembrare “tutta l’erba un fascio” nelle menti della popolazione italiana, ho assistito invece ad un servizio interessante che ha rivelato la verità sul cibo più comune al mondo: il Pane!

Il servizio dichiara apertamente che le farine raffinate usate per il pane sono spesso di scarsa qualità e quindi richiedono dei “miglioratori” dannosi per la salute.

Tutto questo è stato dichiarato dall’industria alimentare e probabilmente stanno prendendo i provvedimenti necessari a limitare i miglioratori più dannosi o a limitarli.

Ma il problema è un altro e va ben oltre l’uso di farine di scarsa qualità.

Pane e Prostata: che Interazione Esiste?

Molte persone sono consapevoli dei danni delle farine bianche raffinate e la grande diffusione del pane integrale e delle farine integrali meno raffinate è una dimostrazione di tutto questo. Molti però sono ancora inconsapevoli a riguardo e attribuiscono questo a delle mode passeggere, ignorandone i rischi a lungo termine.

Il motivo di questa ignoranza è probabilmente causato dall’incuranza degli addetti alle informazioni e dagli inevitabili interessi economici che ci sono dietro alla produzione dei prodotti da forno che usano le farine.

La farina bianca raffinata con la quale viene prodotto il pane è in realtà un prodotto talmente impoverito e morto che non contiene più nulla delle proprietà del chicco di grano.

Le farine raffinate e gli alimenti ricchi di zuccheri raffinati offrono dunque pochi o nessun beneficio nutrizionale. Il consumo degli alimenti che li utilizzano è stato associati al cancro alla prostata (qui la fonte).

Uno dei motivi potrebbe essere perché gli zuccheri e i carboidrati raffinati tendono ad aumentare i livelli sierici di insulina e siero IGF-I, che portano allo sviluppo e alla promozione del cancro. (Qui lo studio).

L’insulina favorisce il deposito di grasso, che porta a malattie cardiache e a trigliceridi elevati.

Il pancreas si sovraccarica di lavoro e blocca la produzione di insulina, provocando ipoglicemia (poco zucchero nel sangue) e diabete.

A questo proposito tengo a precisare che il diabete è causato principalmente proprio da un eccesso di grassi, non da un eccesso di zuccheri.

Quindi una dieta squilibrata per il nostro organismo, che ricevendo grandi quantità di calorie da grassi, lascia ben poco spazio ai carboidrati integrali.

Come se non bastasse, la farina bianca porta dei grossi problemi di acidità nel sangue che considero essere una delle cause principali che provocano malattie strettamente legate alla prostata, come la prostatite e l’ipertrofia prostatica.

Come sostituire il pane?

La soluzione a questo problema mondiale è ovviamente ridurre o meglio eliminare completamente ogni tipo di pane bianco dalla nostra dieta, magari sostituendolo inizialmente con pane integrale e preferibilmente senza lievito. Anche il lievito lo ritengo essere dannoso per le infezioni alla prostata.

Se hai sospetti di celiachia o intolleranza al glutine, prova a sostituirlo con pane di segale integrale o ancora meglio col pangermoglio (si trova nei negozi dedicati a prodotti biologici, tipo Naturasì).

Oltre a questo consiglio anche di limitare l’uso di grassi, principalmente oli raffinati. Questo favorirà la circolazione del sangue che è uno degli accorgimenti primari da attuare in qualsiasi problema sessuale o legato alla prostata.

Per maggiori informazioni sulla dieta da seguire per la prostata o la prostatite, leggere questo articolo.

Una precisazione: con questo articolo non voglio demonizzare il pane che è storicamente e biblicamente uno dei cibi più famosi al mondo. Voglio solo dire di fare attenzione con le farine raffinate, preferendo invece farine integrali, possibilmente biologiche e meno trattate possibile.

Se il tuo organismo è sano e hai l’intestino è in ordine puoi anche saltuariamente consumare il pane raffinato. Assicurati solo che sia della miglior qualità possibile, non ti causerà nessun danno.

Eccezione: Se oltre alla prostata infiammata o ingrossata hai anche la sindrome dal colon irritabile, non dovresti esagerare con le fibre e quindi coi cibi integrali. In questo caso meglio usare riso bianco ben cotto al posto di qualsiasi tipo di pane.

Qui di seguito lascio un video illuminante del Prof. Berrino proprio sulla farina bianca raffinata:

Nella speranza che qualcosa si svegli a livello mondiale per quanto riguarda la manipolazione dell’informazione, saluto tutti e ringrazio per il supporto che molti di voi mi danno nel mantenimento di questo sito web.

In procinto del mio imminente viaggio in India:

Namastè 🙂

Scrivici su WhatsApp whatsapp