prostatite alimentazione

Che cos’è la Prostatite

Prostatite è il termine generico per identificare l’infiammazione della prostata.

È una condizione molto comune che può colpire uomini di tutte le età, sebbene sia particolarmente diffusa negli uomini di età compresa tra 30 e 50 anni.

Esistono diversi tipi di prostatite, tra cui:

  • Prostatite acuta
  • Prostatite batterica cronica
  • Prostatite abatterica

Diagnosticare il tipo di prostatite che hai aiuterà a determinare la causa e, quindi, il miglior piano di trattamento.

Solitamente nel caso di prostatite acuta e prostatite cronica batterica vengono generalmente prescritti uno o più cicli di antibiotici, ma purtroppo, con scarsi risultati di guarigione nel medio-lungo periodo. In una prostatite abatterica (la più diffusa), se l’urologo ha un minimo di buon senso, non prescrive antibiotici.

Sono da anni critico su questo argomento e anche molti medici hanno dovuto ammettere che in molti casi, l’antibiotico sembra non avere alcun effetto sulle prostatiti, e anzi, può peggiorare la situazione per i danni alla flora batterica che producono.

Alcune ricerche suggeriscono che prostatite e alimentazione siano strettamente collegati e che i cambiamenti dietetici possono influire in positivo sui sintomi della prostata.

Questo articolo esaminerà più da vicino il legame tra prostatite e dieta.

Prostatite e Alimentazione: Perché è Importante?

Ogni anno, milioni di pazienti spendono miliardi in più in farmaci, trattamenti e interventi chirurgici, nel tentativo di trovare una cura per la prostatite. In America, il 25% delle visite annuali a urologi sono per la prostatite.

La soluzione a lungo termine per i problemi alla prostata risiede in una cura naturale che utilizzi un approccio diverso nella dieta.

La dieta è il pilastro della buona salute e, sebbene non esista una dieta unica per la prostatite, molti studi hanno dimostrato che determinati alimenti e bevande possono scatenare i sintomi.

Un noto studio sull’argomento ha esaminato 2.385 pazienti (1.710 uomini e 675 donne) coi sintomi della prostatite o della sindrome uretrale. Tutti i pazienti sono stati trattati con una dieta rigida, eliminando caffeina, alcool e cibi piccanti per 12 settimane.

Nel complesso, i risultati hanno mostrato un tasso di successo dell’87% negli uomini e un tasso di successo dell’89% nelle donne, dopo solo 12 settimane di trattamento dietetico.

Un altro studio pubblicato sul Journal of Urology ha rilevato che circa la metà dei 95 pazienti con prostatite, presi in esame, ha riferito che alcuni alimenti e bevande hanno aggravato i loro sintomi.

Questi includevano cibi piccanti (peperoncino e pepe), caffè, tè nero e bevande alcoliche. È stato inoltre confermato che acqua, tisane, fibre e emollienti delle feci hanno la funzione di alleviare i sintomi.

Gli esperti raccomandano di bere molti liquidi e di mangiare cibi ricchi di fibre, come frutta, verdura e cereali integrali.

Cibi da Includere in Caso di Prostatite

Una dieta sana, ricca di frutta, verdura e cibi integrali, può aiutare ad alleviare i sintomi associati alla prostatite. Alcuni cambiamenti dietetici che puoi considerare includono:

  • Vegetali della famiglia crocifere: Contengono beta-carotene e possono avere effetti anti-infiammatori, a beneficio dei problemi di salute della prostata, tra cui il cancro alla prostata e l’iperplasia prostatica benigna (IPB).
  • Frutta fresca dolce: ricca di fibre vitamine e sali minerali, può aiutarti a ripristinare la funzionalità intestinale e favorire la ricostruzione della flora batterica.
  • I frutti di bosco: sono ricchi di antiossidanti, vitamine e minerali e possono potenziare la funzione immunitaria. Evitare gli agrumi troppo acidi se aggravano la prostatite.
  • Carboidrati integrali: In particolare mi riferisco a cereali integrali in chicco, come il riso il farro il miglio la segale, l’orzo etc… Sono tutti ricchi di vitamine del gruppo B e minerali. Inoltre essendo ricchi di fibre favoriscono il transito intestinale.
  • Proteine di qualità: limitare la carne e il pesce e preferire invece proteine a base vegetale come i legumi, i semi e la frutta a guscio. Limitarne comunque la quantità poiché un eccesso di proteine favorisce le infiammazioni nel corpo, prostata compresa.
  • Alimenti ricchi di zinco: Gli studi sostengono che lo zinco è utile per la prostatite. Gli alimenti ricchi di zinco includono noci, semi di zucca, legumi e uova (senza esagerare).

Si consiglia inoltre di bere molti liquidi, come 1,5 o 2 litri di acqua al giorno. Anche le tisane sono una buona opzione. Il tè verde, in particolare, è stato dimostrato utile a migliorare il flusso di urina e ridurre l’infiammazione urologica.

alimentazione naturale prostata

Cibi da Evitare

  • Per avere dei miglioramenti e sostenere il corpo che sta naturalmente andando verso l’equilibrio e la guarigione è essenziale evitare cibi che possono aggravare i sintomi. Questi variano in base all’individuo, ma alcuni alimenti che sono stati comunemente associati ai sintomi della prostatite:
  • Latticini: i prodotti caseari di ogni tipo (latte, yogurt ma soprattutto formaggi), contengono caseina e/o lattosio, due sostanze che il corpo non metabolizza bene e provocano ingrossamento di tutte le ghiandole (prostata compresa).
  • Carne: In particolare la carne rossa e gli insaccati (salsicce, wurstel, salame etc..) sono risultati essere particolarmente dannosi per la prostata.
  • Farine bianche raffinate: Hanno poco valore nutritivo e creano costipazione. Inoltre il glutine è un’intolleranza alimentare comune che può causare infiammazione. Pertanto una dieta priva di glutine può aiutare ad alleviare i sintomi della prostatite.
  • Cibi piccanti: gli alimenti piccanti possono contenere capsaicina, che può aumentare la sensibilità rettale negli uomini con sindrome dell’intestino irritabile e peggiorare l’infiammazione.
  • Droghe varie: Caffeina, alcol, fumo e stimolanti energetici. Acidificano il corpo e peggiorano la circolazione del sangue, una delle cause principali della prostatite.

Inoltre nei casi di prostatite, un’alimentazione con elevata assunzione di sodio (sale) può aumentare i sintomi del tratto urinario associati alla malattia della prostata.

Rimedi Naturali

Se l’alimentazione per la prostatite è uno dei pilastri fondamentali, possiamo in contemporanea, aiutarci anche con dei rimedi naturali. Questi non sono da intendersi come sostituto di una sana alimentazione, ma come integratori:

  • Epilobio: una famosa erborista francese espone le sue ricerche sull’epilobio. Studi scientifici confermano che questa pianta possa ridurre i sintomi della prostatite.
  • Quercetina: uno studio in doppio cieco ha dimostrato una riduzione del dolore al pavimento pelvico con l’uso della quercetina.
  • Polline d’api: Il polline d’api ha mostrato benefici nutrizionali e anti-microbici negli uomini con infiammazione della prostata.

Conclusione

E’ molto importante avere le giuste informazioni prima di intraprendere un percorso di guarigione con metodi naturali. Ad ogni modo, un’approfondita conoscenza dell’alimentazione, ma anche di come funziona il nostro organismo, avviene strada facendo, con la propria esperienza personale. 

Negli ultimi anni ho trattato i sintomi della mia prostatite eliminando le cause della mia infiammazione. Dopo anni di maltrattamenti al mio corpo con antibiotici, antinfiammatori e pillole miracolose decisi di approfondire l’argomento e iniziai così a capire quello che non andava. Era semplicemente l’alimentazione che peggiorava la mia prostatite.

Il cambiamento nella dieta, da solo, fu in grado di eliminare la maggior parte dei sintomi della mia prostatite. Tanto che decisi di rendere disponibile, grazie a questo sito, tutto quello che avevo sperimentato.

La dieta consigliata per una prostatite è molto più naturale e meno elaborata di quello che la maggior parte delle persone è abituata a mangiare in Italia e nel mondo.

Se vuoi approfondire puoi iniziare con Prostatite Alimentazione e altri Fattori: 5 passi per curare la prostatite.

Seguendo questi consigli ritornerai naturalmente ad un naturale modo di vivere, che si ripercuoterà su tutti i livelli del tuo essere, non solo fisico. Solo così potrai guarire da una prostatite cronica o da un’ipertrofia prostatica in modo eccellente e definitivo.

 

Scrivici su WhatsApp whatsapp