dieta prostataChi soffre di patologie legate alla prostata, siano forme tumorali o malattie di altro genere, può trovare nella dieta un alleato importantissimo, che aiuterà questo particolare organo maschile a tornare al suo funzionamento normale anche in poche settimane.

Cosa si può mangiare se si stanno avendo problemi con la prostata?

Cosa invece dovrebbe essere eliminato completamente? E cosa dovrebbe essere consumato con attenzione? Vediamolo insieme.

Una dieta… leggera

Quello di cui ha bisogno chi soffre di problemi alla prostata è una dieta leggera, e non a livello calorico. Parliamo infatti di leggerezza nei metodi di cottura e nei condimenti: dovremo cercare di evitare di assumere cibi unti, troppo conditi oppure cotti seguendo procedure come la frittura o la cottura in padella con olio. I cibi grassi infatti non favoriscono il recupero di un buon tono da parte della prostata.

Aiutare l’evacuazione

Un altro passo fondamentale per chi soffre di prostatite è quello di introdurre più verdure nella dieta e di bere più acqua. Questo perché è fondamentale aggiungere fibre alla dieta e soprattutto favorire la minzione per indurre la nostra prostata a tornare a lavorare a pieno regime.

Alcol e caffè 

I nervini, ovvero le sostanze che hanno un effetto diretto sul nostro sistema nervoso, vanno ridotti al minimo indispensabile. Questo vuol dire che chi soffre di prostatite dovrà assumere con estrema moderazione sia il caffè sia gli alcolici. Va bene concedersi un piccolo bicchiere di vino ogni tanto, basta non esagerare.

No agli irritanti 

Anche pepe e peperoncino andrebbero assunti con estrema attenzione. Si tratta infatti di agenti irritanti che andrebbero ridotti per favorire un ripristino della mucosa e della flora batterica. Chi ama il piccante e lo speziato dovrà farsene una ragione e agire di conseguenza.

Non è una dieta dimagrante

Chi soffre di problemi alla prostata non ha bisogno di una dieta dimagrante. In questo caso infatti ci riferiamo a dieta nel senso di regime studiato per combattere un problema, che in questo caso non è quello del peso, ma del malfunzionamento della prostata.
Ci sarà bisogno di introdurre più ortaggi, frutta, cereali integrali e brodi di verdure nella dieta, ma non necessariamente di tagliare le calorie che assumiamo ogni giorno.
Altri consigli gratuiti li trovi nel video corso gratuito Prostata In Forma e se vuoi sapere tutto sulla dieta anti-prostatite o anti ipertrofia, il corso base copre ampiamente questi argomenti.
Share This