Incidenti stradali, germi, terremoti, sparatorie…In genere pensiamo che i maggiori pericoli provengano dall’esterno. Ben pochi si rendono invece conto che inconsapevolmente siamo noi stessi ad accogliere veleni mortali nel nostro organismo.

Non ci accorgiamo che quello che è dentro o sotto i nostri denti può lentamente ed insidiosamente compromettere la nostra salute. Anche se la maggior parte dei medici tradizionali deride semplicemente l’idea, approfondite ricerche hanno dimostrato che i metalli pesanti (in primo luogo le otturazioni di amalgama e mercurio) e le infezioni dentali nascoste rappresentano una causa di molte malattie. Queste sostanze ci danneggiano perché:

– Turbano il terreno biologico;

– Riversano le tossine nel sangue;

– Indeboliscono il sistema immunitario;

– Contaminano le connessioni nervose (gangli) nella testa e nell’inguine, facendo in modo che i nervi riducano o interrompano il rifornimento sanguigno ad organi come la prostata;

– Sconvolgono il flusso enegetico nel corpo e preparano il terreno alla malattia.

Non si può essere sani se la bocca non è libera da infezioni. Nonostante le associazioni dentistiche mondiali neghino questo rapporto, le prove scientifiche e cliniche che dimostrano il legame esistente tra metalli pesanti e numerose patologie (come la prostatite) sono schiaccianti.

Provate ad esempio a fare una ricerca su google sotto la voce amalgama, troverete una valanga di informazioni preziose. In seguito parlerò anche come e quando è il caso di eliminare questo tipo di otturazioni, quindi rimanete sintonizzati…

 
Share This