Ogni giorno con i nostri pensieri noi creiamo consapevolmente o inconsapevolmente la nostra realtà. Ti faccio un esempio che ti permetterà di capire l’importanza che hanno i nostri pensieri sulla nostra fisiologia. Ti sarà capitato qualche volta di fare un sogno particolarmente piacevole, ad esempio un sogno che ti ha fatto vedere delle immagini così belle da sembrare vere.

Infatti mentre sognavi non credevi che fosse un sogno. Come ti sentivi in quei momenti? Ti sarà anche capitato di fare un sogno erotico…la tua mente ha elaborato immagini di ragazze stupende, o un rapporto sessuale avuto con una tua partner passata, o una ragazza immaginaria…le possibilità sono infinite…ti ricordi le sensazioni che provavi durante quel sogno?

Sembrava VERO. Poi però ti sei svegliato e hai notato le tue mutande cartonate o ancora bagnate dall’eiaculazione che hai avuto…Credo sia successo a tutti.

Che cosa ha fatto la tua mente? Ha elaborato immagini, suoni e sensazioni così belle e così vere che per il tuo cervello erano reali e ha mandato segnali al tuo corpo che ha provocato la stessa reazione come se tu avessi avuto veramente quel rapporto sessuale.

Così fa il nostro cervello ogni giorno. Continuamente ci diciamo cose nella nostra testa, e spesso non so per quale motivo sono cose negative. Se per esempio ci torturiamo con pensieri di preoccupazioni, ansie, paure ci daremo dei segnali negativi che si riflettono immediatamente nel nostro corpo.

Immaginati una persona depressa, come cammina una persona depressa? Avrà la testa bassa, le spalle contratte, il tono della voce triste e ogni tipo di pensiero è rivolto al negativo.

Immaginati invece di essere al massimo della tua felicità, di aver appena fatto sesso con una super gnocca, o di aver vinto al superenalotto, o di essere stato promosso a lavoro, o qualunque altra cosa ti renda felice… come cammineresti, come ti sentiresti, quali sarebbero i tuoi pensieri? In quel momento stai producendo un sacco di sostanze chimiche benefiche per il tuo organismo.

Quindi se per anni hai avuto pensieri negativi e stressanti è ora di cambiare e di imparare ad usare il tuo cervello. C’è una disciplina che studia queste cose, si chiama programmazione neuro linguistica. E’ utile per capire i meccanismi inconsci del nostro cervello, come ci torturiamo da soli con la nostra mente e cosa è possibile fare per cambiare questi meccanismi autodistruttivi per installare definitivamente pensieri positivi.

Un metodo semplice e tutto sommato poco impegnativo è imparare a rilassarsi. Quando ti rilassi tutti i pensieri se ne vanno, inizi ad avere una maggiore consapevolezza di te e del tuo corpo, inizierai a provare piacevoli brividini.

Il tuo corpo ti ringrazierà aumentando le difese immunitarie, aumentando la rigenerazione cellulare e inizierai ad avere un maggior controllo sulla tua mente per poi selezionare i pensieri prima che si formino e far uscire quelli negativi per far posto a quelli benefici. Dovresti imparare a rilassarti fisicamente e mentalmente.

Ti sentirai molto meglio e questo favorirà il giusto ambiente nel tuo corpo per permettere una guarigione duratura. Ti consiglio di leggere libri sull’argomento, sono utilissimi anche per altri campi della vita. Uno dei libri che mi ha praticamente cambiato la vita è stato Come migliorare il proprio stato mentale, fisico e finanziario di Anthony Robbins.

Uno dei libri più venduti di crescita personale. Altrimenti per avere un’introduzione di PNL e iniziare a guidare il tuo cervello puoi iniziare con: usare il cervello per cambiare di Richard Bandler, l’inventore della PNL.

 
Share This