Eiaculazione Scarsa: in Cosa Consiste?

eiaculazione scarsaEiaculazione scarsa, ma cosa vuol dire? In generale, gli uomini eiaculano quando il loro desiderio raggiunge il picco massimo. Teoricamente, l’eiaculazione più è forte e più il piacere sarà intenso. Ma se l’eiaculazione è debole, il piacere sarà molto ridotto o addirittura nullo. Così, quando capita che si verifica questo caso, molti uomini credono subito si tratti di diminuzione della libido.

La diminuzione della libido può condurre alla debolezza dell’eiaculazione maschile. Clinicamente, la causa nel maschio della debole eiaculazione può essere divisa in cause psicologiche e cause fisiologiche. Ad esempio, quando ha una vita sessuale, l’uomo potrebbe preoccuparsi se la propria moglie sia scontenta di lui. Avere così stimoli psicologici negativi diventa facile, e talvolta diventa il feedback della propria vita sessuale quando si presenta una performance con eiaculazione scarsa.

Le cause dell’Eiaculazione Scarsa

Se l’eiaculazione debole persiste per molto tempo, potrebbe creare un circolo vizioso con ulteriore diminuzione della libido. Un altro motivo sono le lesioni ai genitali maschili. Ad esempio, se il paziente soffre di prostatite, la sua prostata avrà sintomi di congestione o edema e così via. Tutte queste cose non coinvolgono solo il piacere dell’uomo ma anche la riduzione della produzione di sperma.

Infine si potrebbe verificare un’eiaculazione debole o una presenza minore di spermatozoi. Inoltre, a causa della stimolazione costante dell’infiammazione, i pazienti provano dolore quando eiaculano. Nel corso di questi episodi, i pazienti avranno anche una diminuzione della libido, o addirittura avranno impossibilità di fare sesso. Quando si soffre di prostatite, i pazienti di solito possono avvertire i sintomi tipici della frequenza urinaria, urgenza e disagio nell’urinare, ma anche dolore ad eiaculare.

Una carenza alimentare potrebbe essere la causa dell’eiaculazione scarsa o debole. Se quotidianamente non assumiamo abbastanza nutrienti mangiando cibo spazzatura, facciamo uso di droghe o alcol o fumiamo molto, il corpo potrebbe essere carente di importanti nutrienti, implicati nella produzione di sperma. Lo zinco ad esempio è uno dei minerali fondamentali ed è quindi importante assumerlo attraverso il cibo ed eventualmente integrarlo se ne siamo molto carenti. Qui c’è uno studio scientifico che lo conferma (in inglese).

Un altro approccio che spiega le cause dell’eiaculazione scarsa, è la nuova medicina germanica del Dr. Hamer. Secondo Hamer l’eiaculazione scarsa potrebbe essere la prima fase di un problema emotivo e psicologico di fondo. (Il tradimento della partner, la perdita di un figlio etc…). Uno shock che il corpo non è ancora in grado di risolvere. Se l’eiaculazione aumenta dopo una prima fase di eiaculazione scarsa, è probabile che il corpo si stia biologicamente proteggendo per aumentare la probabilità di procreare e tutto si sta risolvendo da sé biologicamente.

Se invece l’eiaculazione scarsa continua, potrebbe essere il sintomo che c’è una carenza di energie e il corpo ti protegge semplicemente evitando di sprecarla attraverso l’orgasmo eiaculatorio. Queste considerazioni sono tutte sensate, ma se si è giovani è importante accertarsi che non ci siano infezioni di base alla prostata o all’uretra.

Che Ruolo Gioca la Libido?

Quindi, se c’è diminuzione della libido ignorando la presenza della malattia, il danno alla salute riproduttiva maschile può essere maggiore. Ci sono ripercussioni con la prostatite se non c’è un trattamento tempestivo. Gli organi riproduttivi maschili sono strettamente legati alla prostata, che è soggetta ad infiammazione e senza un trattamento tempestivo e adeguato, l’infezione può diffondersi ad altri organi e causare lesioni all’epididimo, ai testicoli o alle vescicole seminali.

Nel frattempo, trascurare nel lungo termine l’infiammazione alla prostata può non solo compromettere la vita del paziente e il lavoro, ma può anche influenzare la qualità dello sperma con conseguente infertilità! Quindi, se viene verificata debolezza di eiaculazione, e non si tratta solo di pochi giorni, è importante andare dal medico e farsi prescrivere una diagnosi con l’ecografia trans-rettale per assicurarsi che non ci siano problemi alla prostata.

Attualmente, ci sono molti modi per trattare la prostatite, ma tra il trattamento clinico tradizionale non risolve il problema e indebolisce ulteriormente il sistema immunitario per via dei farmaci. Altri tipi di medicina, come la medicina tradizionale cinese,  o l’ayurveda sembrano avere risultati più interessanti e maggiori probabilità di guarigione.

Queste cure alternative sono solo un aspetto di un argomento molto più vasto fatto di tanti aspetti molto importanti per la guarigione. Si parla troppo spesso di rimedi ufficiali, quali farmaci potenti che dovrebbero distruggere eventuali batteri responsabili della malattia, ma non è proprio così e di questo ne parlo in altri articoli più mirati alla risoluzione del problema. Resta in ogni caso molto utile e prezioso prendere visione del Video Corso Gratuito ricco di tante informazioni utili per iniziare a prendersi cura di se stessi in caso la malattia venga confermata dalla diagnosi ufficiale.

Scrivici su WhatsApp whatsapp