Ricercando i numerosi effetti salutari delle sostanze antiossidanti presenti negli alimenti, gli scienziati hanno identificato in questi ultimi anni un nuovo tipo di antiossidanti presenti in certi vegetali: le verdure della famiglia delle crucifere contengono un gruppo di composti solforati, chiamati genericamente glucosinolati, tra i quali ricordiamo il diindolilmetano (DIM), il sulforafano, il D-glucarato di calcio e l’indolo-3-carbinolo (I3C).

Dopo la loro scoperta, i ricercatori hanno preparato degli estratti standardizzati di questi derivati delle crucifere e li hanno sperimentati in diversi studi che hanno confermato le loro proprietà salutari e anti-invecchiamento.

In particolare si è scoperto che:

  • L’I3C stimola gli enzimi disintossicanti che aiutano nella prevenzione delle neoplasie mammarie;

  • I composti indolici e tiosolfonati isolati delle verdure dalla famiglia delle crucifere possono prevenire la formazione di addotti del DNA (composti che si inseriscono all’interno delle catene del DNA delle nostre cellule) e il cancro al colon;

  • Gli isiotiocianati contribuiscono a prevenire il cancro al polmone, alla ghiandola mammaria, all’esofago, al fegato, all’intestino, al colon e alla vescica;

  • Il D-glucarato di calcio altera favorevolmente la risposta ormonale e aiuta a prevenire il cancro alla mammella, alla prostata e al colon;

  • Il DIM induce l’apoptosi e previene i danni al DNA;

  • Il DIM protegge dal cancro alla prostata, alla cervice e al colon; possiede anche un effetto antiandrogenico;

  • L’estratto di aglio stagionato inibisce il TNFalpha e il NF-kbeta, prevenendo i danni al DNA e riducendo le infiammazioni;

  • L’estratto di aglio stagionato previene i danni al fegato provocati dall’acetaminofene;

  • L’integrazione di estratto di aglio stagionato riduce la produzione di F2-isoprostani, che sono dei sottoprodotti dei danni ossidativi;

  • L’estratto di aglio stagionato riduce i livelli di colesterolo e omocisteina, importanti fattori di rischio delle malattie cardiovascolari.

La prescrizione giornaliera di composti solforati prevede 300-500 mg di estratto di verdure appartenenti alla famiglia delle crucifere oppure, in caso di necessità particolari, uno dei seguenti composti:

  • D-glucarato di calcio;500 mg per proteggere il colon;

  • I3C (indolo-3-carbinolo): 250 mg per proteggere la mammella;

  • DIM (diindolilmetano): 150 mg per proteggere la prostata;

  • Aglio: 100 mg per proteggere l’apparato cardiovascolare e il sistema immunitario.

Share This