L’Eiaculazione Prostatica è Possibile?

Quando la maggior parte di noi pensa al sesso, a quasi nessuno viene in mente che sia possibile un’eiaculazione prostatica. Il classico principio base risulta essere: la soddisfazione sessuale per gli uomini passa attraverso i genitali esterni, mentre le donne la raggiungono internamente.

eiaculazione prostatica

Ti ricordi questa scena? Stiffmaister si sottopone al massaggio prostatico 🙂

 

Sembra però che gli uomini siano stati raggirati da questa spiegazione, poiché esiste un altro potente centro di piacere all’interno del corpo maschile: la prostata. Gli orgasmi prostatici non sono così ampiamente diffusi come la versione “genitale”. L’eiaculazione prostatica genera immenso piacere ed è raggiungibile con una partner esperta, con stimolatori della prostata, massaggiatori e tools.

Te ne parlo non solo per ragioni erotiche, ma soprattutto perché massaggiare la prostata è molto salutare, allevia e previene molti disturbi.

Per qualcuno, questo regno può restare un territorio largamente inesplorato e sconfortevole. Qui di seguito presento dei passi da seguire per raggiungere una sana eiaculazione prostatica. Non si tratta ovviamente di una vera eiaculazione, piuttosto di un “orgasmo assistito” attraverso la stimolazione della ghiandola prostatica.

1) Preparati Bene

Ogni volta che è coinvolto l’ano, è importante prendere le giuste precauzioni. Le cose hanno la tendenza a complicarsi quando questa regione del corpo è coinvolta, ma una facile routine può aiutarti ad evitare incidenti imbarazzanti. Innanzitutto, una lavanda intima è una buona idea. Il processo svuota il corpo da tutti i detriti così non devi preoccupartene durante il massaggio. Non fa male far seguire la lavanda da una doccia.

La partner dovrebbe tenere misure di pulizia per massimizzare l’esperienza. La pelle attorno all’ano è sensibile e può lacerarsi facilmente, quindi unghie tagliate e mani pulite sono un dovere. Le coppie dovrebbero armarsi anche di carta igienica e guanti di gomma, a discrezione di chi effettua la penetrazione.

2) Lubrifica e Riscaldati

A differenza della vagina, l’ano non è designato alla penetrazione. Molta lubrificazione è benvenuta, e deve essere continuamente applicata durante il procedimento. Non essendo abituato ad essere penetrato, un piccolo riscaldamento può fare molto. Chiedi alla partner di massaggiare le natiche, facendole strofinare tra loro, e di passare delicatamente le dita sull’ano. Quest’ultimo è caricato con tante terminazioni nervose quasi quante ce ne sono in vagina. Guidala anche tu, ad ogni modo, esplicitando quali zone vuoi che ti stimoli.

3) La Zona a Forma di Diamante

Trovare la prostata potrebbe essere un po’ complicato per chi non lo ha mai fatto prima. Ma non è così difficile. Siccome la prostata si gonfia quando viene eccitata, è meglio iniziare il processo quando sei già eccitato. La prostata può essere localizzata esternamente attraverso il perineo (la zona a forma di diamante tra lo scroto e l’ano). È possibile anche avere un orgasmo semplicemente premendo su questa zona e massaggiando leggermente.

Ma per un approccio più diretto, la penetrazione è la via da prendere. La prostata è collocata a circa 5 centimetri sotto il retto verso lo scroto. Dopo aver inserito un dito (o due se ti senti a tuo agio) si dovrebbe sentire una pallina delle dimensioni di una noce. Muovendo le dita verso l’ombelico può stimolare la prostata fino all’orgasmo.

4) Usa i Tuoi Muscoli

Avrai forse sentito parlare degli esercizi Kegel, ma ciò che la maggior parte delle persone non realizza è che sia donne che uomini possono beneficiare di questi. Il muscolo pubococcigeo non solo aiuta l’uomo a mantenere il controllo durante la minzione e il flusso di sangue al pene, ma lo aiuta anche durante l’orgasmo. Similmente all’orgasmo interno femminile, l’eiaculazione prostatica si raggiunge e si mantiene grazie ad una serie di contrazioni muscolari, perciò rafforzare questa zona è la chiave. Ci sono più modi in cui puoi farlo. Uno dei migliori sembra essere la contrazione dello sfintere anale (un po’ come se dovessi trattenere le feci). Più controllo hai su questo muscolo e più a lungo può durare il piacere.

5) Ricorda gli Strumenti Giusti

massaggiatore prostatico

Sicuramente, è fantastico avere una partner che può darti una “mano” (letteralmente). In caso contrario, non disperare, poiché il mercato dei sex-toys è pieno di massaggiatori per la prostata e anali. Il LOKI LELO (link affiliato) è uno dei migliori per il massaggio prostatico, che puoi usare per questo scopo. L’importante è essere rilassato e seguire i passaggi che ho spiegato qui.

Avere un’eiaculazione prostatica (ovvero un orgasmo della prostata) ha importanti effetti benefici oltre al provocare piacere: provala!

 

 
Share This