Dolore Prostatico e Le Possibili Ragioni

I problemi di prostata sono comuni negli uomini specie oltre i 50 anni. Il dolore prostatico, ad ogni modo, può comparire anche in età più giovane (25-45 anni), manifestando sintomi di problematiche diverse.

Nei giovani il dolore prostatico può essere sintomo di infiammazione della prostata o prostatite, batterica o abatterica, acuta o cronica, oppure sindrome da dolore pelvico. Mentre nel caso di uomini in età avanzata, la problematica è con maggiore probabilità legata all’ingrossamento della prostata, o ipertrofia prostatica benigna (IPB).

dolore prostatico

Sintomi Della Prostatite

Se riscontri anche solo un paio di questi sintomi, è bene fare una visita dal medico:

  • Dolore alla zona pelvica e ai genitali (dolenza mono o bi-testicolare).
  • Dolore alla schiena (zona lombo-sacrale) e alle natiche.
  • Bruciore e dolore durante la minzione.
  • Frequente bisogno di urinare.
  • Difficoltà a urinare, come ad esempio iniziare la minzione.
  • Dolore durante l’eiaculazione.
  • Dolore al perineo (l’area tra l’ano e lo scroto), che è spesso peggiorato dallo stare seduti in modo prolungato.
  • Fastidio all’inguine e alle zone limitrofe i genitali.
  • Sintomatologie legate alla sessualità, quali bruciore e impossibilità di avere un rapporto.
  • Senso di pesantezza in tutta la zona del pube.

Questi sintomi, che sono solo i più frequenti, non stabiliscono comunque con certezza se si è di fronte ad una prostatite, né di che natura essa sia (se batterica o abatterica o sindrome da dolore pelvico).

Un uomo che va dal medico con un dolore prostatico è portato probabilmente a pensare di avere la prostata infiammata e pensa di aver bisogno di antibiotici e antinfiammatori.

Nella maggior parte dei casi, ad ogni modo, la diagnosi può essere sbagliata. Potresti non avere un’infezione, e gli antibiotici non farebbero molta differenza.

Stando alle statistiche, solo il 5-10% dei sintomi con nessi con la prostata hanno un un’origine di infezione batterica. La maggior parte delle problematiche sono connesse con prostatite abatterica o sindrome da dolore pelvico. È una situazione complicata che provoca tipicamente dolore al perineo e/o al pene, testicoli e zona pelvica.

Il dolore può essere anche così forte – e/o duraturo – che può interferire con la qualità della vita di un uomo. Qui trovi alcuni utilissimi suggerimenti per estinguere i sintomi e stare bene, oltre a informazioni sui vari tipi di prostatite e come riconoscerli.

Ipertrofia Prostatica Sintomi

I segni di un ingrossamento della ghiandola prostatica sono leggermente differenti da quelli della sua infiammazione. Troviamo in generale più sintomi legati alla sfera urinaria, piuttosto che dolori e bruciori delle aree pelvico-genitale-anale

Ad ogni modo i più comuni sintomi dell’IPB sono:

  • Difficoltà ad iniziare o stoppare la minzione.
  • Flusso di urina debole.
  • Dolore durante la minzione.
  • Sensazione di non completo svuotamento della vescica.
  • Sgocciolio prolungato dopo aver finito di urinare.
  • Maggiore frequenza urinaria e bisogno improvviso di urinare.
  • Sveglie notturne improvvise per andare al bagno.
  • Pressione sull’uretra e pesantezza della vescica.

Come puoi vedere il dolore prostatico può essere associato a più problematiche della prostata, a volte anche addirittura dell’uretra (uretriti ad esempio) o infezioni intestinali.

La ghiandola prostatica è davvero preziosa per l’uomo, averne cura vuol dire tenere uno stile di vita in generale sano, fare attività fisica e cercare il più possibile di avere un’alimentazione salutare.

 
Share This