Analisi per la Prostata: DRE e PSA

analisi prostata

Innanzitutto, le analisi per la prostata possono aiutare il medico a diagnosticare una prostata infiammata o ingrossata. Tipicamente questi esami comportano un esame DRE (Esplorazione Rettale Digitale) e un test PSA. Inoltre, a partire dall’età di 50 anni, tutti gli uomini possono discutere con il proprio medico di uno screening per il cancro alla prostata.

(Ad ogni modo, se già da adesso segui i corsi di Prostata In Forma, quest’ultimo passo probabilmente non dovrai affrontarlo).

Cos’è un’Esplorazione Rettale Digitale?

Il modo più comune con cui i medici controllano la salute della tua prostata è con il “temuto” esame DRE. In realtà è un’analisi della prostata piuttosto semplice e veloce.

Per l’esame, ci si posiziona o stando in piedi piegati in avanti, oppure sdraiati sul fianco e le ginocchia al petto. Fatto questo, il medico infilerà un dito (coperto e lubrificato) nel retto, premendo sulla prostata. Con l’altra mano sentirà la zona pelvica. Il tutto dura solo qualche minuto.

Potresti ovviamente provare dei momenti di disagio o avere stimolo ad urinare, in particolare se la tua prostata è infiammata o ingrossata.

Questo test, ad ogni modo, non comporta alcun rischio. Il medico da questo sarà capace di dirti se la tua prostata è in salute.

esame prostata

Test Antigene Prostatico Specifico

Il medico potrebbe anche richiedere analisi del sangue per controllare i valori di PSA (antigene prostatico specifico). Si utilizza questo test in particolare per visionare la situazione di cancro alla prostata o la sua assenza.

Il PSA è una proteina che aiuta a rendere liquido il seme maschile. È quindi normale averlo nel flusso sanguigno. Parecchi fattori possono innalzare i livelli di questa proteina oltre il normale, tra cui:

  • Una prostata infiammata o infetta.
  • Una prostata ingrossata.
  • Alcune forme di cancro alla prostata.

Alcune forme di cancro alla prostata possono anche abbassare il valore del PSA.

Ad ogni modo, prima di fare il test chiedi al tuo medico quali sono i pro e i contro di questa analisi della prostata. Il test PSA può infatti dare risultati falsi-positivi o falsi-negativi per cancro prostatico. Ciò potrebbe comportare trattamenti addizionali o alcun trattamento quando necessario. In entrambi i casi, può generare ansia ed avere conseguenze dannose.

Preparazione agli Esami per la Prostata

Prima di sottoporsi al test DRE, dovresti informare il tuo medico dell’eventuale presenza di emorroidi, ragadi anali o altri problemi all’ano (dolore o bruciore anale, per esempio).

Respirando normalmente e rilassandoti, l’esame sarà più facile.

Prima del test PSA, comunica al tuo medico anche di qualunque farmaco o integratore tu stia assumendo. Inoltre, anche eiaculazioni recenti possono influenzare i livelli di PSA. Chiedi allora se dovresti astenerti dall’attività sessuale qualche giorno prima.

Alternative Naturali alle Analisi della Prostata

Questi esami della prostata sono certamente importanti, specie per gli uomini dopo i 40 anni di età. Ad ogni modo, voglio sottolineare l’importanza della prevenzione e delle cure naturali per la ghiandola prostatica.

Infatti, l’alimentazione equilibrata e una giusta attività fisica sono gli elementi principali per il mantenimento della salute prostatica. Esse garantiscono il corretto funzionamento dell’organismo, nonché psicologico: sono infatti i fattori emotivi, assieme a cattive abitudini alimentari e di vita, a danneggiare la tua preziosa ghiandola. Assicurati perciò di aver visto il video gratuito che trovi qui a lato, dove trovi informazioni di valore e consigli sull’alimentazione.

In questo modo, avrai poco a che fare con analisi della prostata invasive o peggiori, come ad esempio la biopsia o trattamenti chirurgici e farmaci dalle conseguenze dannose.

 
Share This